"Via Toti 1"

mini appartamenti nel cuore di Alba

la sistemazione ideale sia per famiglie che vogliono trascorrere una piacevole vacanza nel cuore delle Langhe soggiornando nel centro storico della loro capitale, sia per chi cerca un comodo punto di riferimento per trasferte di lavoro



Le Langhe sono una regione storica del Piemonte situata a cavallo delle province di Cuneo e di Asti, costituita da un esteso sistema collinare definito dal corso dei fiumi Tanaro, Belbo, Bormida di Millesimo e Bormida di Spigno di cui Alba è il fulcro storico-economico: la capitale di questa regione.


Alba, terra d'elezione per tartufi e vino, la Città delle 100 torri, conserva il suo antico aspetto comunale, di cui sono evidente testimonianza architettonica le torri medioevali (in verità, oggi sono solo tre), e anche folkloristico con il Palio degli Asini. Reperti e testimonianze storiche narrano di una città e di un popolo geloso della propria libertà: importante "mubicipium" romano, libro Comune, fu poi con la rivoluzione francese, repubblica giacobina; infine, a conferma della sua vocazione, per soli 23 giorni, tornò ad essere Libera Repubblica.


La città antica, rivela il suo fascino nella suggestione delle numerose torri e case, elementi superstiti di un sistema urbano millenario; nelle vie del centro storico, oltre all’elemento dominante delle torri, si possono ammirare campanili, chiese, portici, edifici pubblici e privati che testimoniano il prezioso assetto della vecchia città, conservato in tutto il suo splendore.
Alba è la città natale di uno dei maggiori narratori italiani del secondo Novecento, Beppe Fenoglio. Lo scrittore diede voce alla gente di Langa, cogliendo gli aspetti più autentici, più aspri, più riposti ed umani di questa terra. Inoltre, la città ospita il museo Eusebio che fornisce un quadro completo dell’ambiente albese nel suo divenire storico e naturalistico con un esemplare raccolta di reperti archeologici, nonché varie sezioni dedicate alle Scienze Naturali.


Alba deve gran parte della sua notorietà al tartufo bianco al quale dedica una delle fiere più importanti; la prima si tenne nel 1928 e oggi è l'ideale continuazione di quella che una volta era esposizione agricola e industriale, ma è anche città di grandi vini; l’autunno è il momento della vendemmia: i più pregiati grappoli dei Dolcetti, dei Nebbioli e dei Moscati diventano mosti nelle cantine del territorio. L’appuntamento per gli appassionati del vino si rinnova in primavera con la rassegna “Vinum”, momento enologico di grande importanza.

 

Esistono due vie principali: la via Vittorio Emanuele (già via Maestra) e Via Cavour, nelle quali si puo avvertire il cuore di questa città e lungo le quali, o nelle immediate vicinanze, potrete trovare enoteche, negozi e ristoranti con tutto il meglio che questa città può offrire. Tipico, da metà settembre alla fine di novembre, il Mercato del tartufo nel cortile della Maddalena dove i trifolau della zona espongono e vendono i profumati frutti delle loro ricerche.






Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine